Il mondo del lavoro dopo covid-19 secondo Bill Gates

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Screen-Shot-2017-11-16-at-11.35.46-AM

Bill Gates, in un’intervista a Daniel Roth, afferma che il coronavirus cambierà per sempre le nostre abitudini e la società in cui viviamo.

Sottolinea come la fine del lockdown non coinciderà con un ritorno totale alla normalità” e che probabilmente potrebbero essere necessari “circa 18 mesi” per poter avere un vaccino disponibile su larga scala, come è successo nel caso dell’Ebola.

La parola d’ordine da lui evidenziata in questo momento di crisi è adattamento: molte cose cambieranno e probabilmente la società diventerà più digitale. 

In alcuni settori, infatti, si assisterà ad un adattamento digitale: Bill Gates si afferma, infatti, dubbioso per un ritorno alla normalità dei viaggi di lavoro o delle riunioni aziendali in presenza.

Nonostante sia co-fondatore di Microsoft, non ha dubbi: alcune attività richiedono imprescindibilmente la presenza, come la scuola e l’apprendimento, che si basa sull’attività sociale. 

Consulta l’articolo in versione integrale

(https://forbes.it/2020/04/14/coronavirus-mondo-del-lavoro-post-covid-19-secondo-bill-gates/)

Newsletter settimanale

Guide

Potrebbe interessarti anche

Perché vuoi lavorare qui?

Questa domanda ha lo scopo di sondare la motivazione che ti spinge a candidarti per quell’azienda per verificare se si tratta di un semplice “mi serve un lavoro” oppure “voglio fare QUESTO lavoro!”

Fatto!

Grazie per esserti iscritto/a alla newsletter di OhMyJob.it!

Da questo momento ogni settimana riceverai una mail con tutte le offerte pubblicate nei giorni precedenti!

Ciao!

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando a utilizzare questo sito accetti l’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.