Il mondo del lavoro dopo covid-19 secondo Bill Gates

Bill Gates, in un’intervista a Daniel Roth, afferma che il coronavirus cambierà per sempre le nostre abitudini e la società in cui viviamo.

Sottolinea come la fine del lockdown non coinciderà con un ritorno totale alla normalità” e che probabilmente potrebbero essere necessari “circa 18 mesi” per poter avere un vaccino disponibile su larga scala, come è successo nel caso dell’Ebola.

La parola d’ordine da lui evidenziata in questo momento di crisi è adattamento: molte cose cambieranno e probabilmente la società diventerà più digitale. 

In alcuni settori, infatti, si assisterà ad un adattamento digitale: Bill Gates si afferma, infatti, dubbioso per un ritorno alla normalità dei viaggi di lavoro o delle riunioni aziendali in presenza.

Nonostante sia co-fondatore di Microsoft, non ha dubbi: alcune attività richiedono imprescindibilmente la presenza, come la scuola e l’apprendimento, che si basa sull’attività sociale. 

Consulta l’articolo in versione integrale

(https://forbes.it/2020/04/14/coronavirus-mondo-del-lavoro-post-covid-19-secondo-bill-gates/)

Indice

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Guide

Potrebbe interessarti anche

Perché vuoi lavorare qui?

Questa domanda ha lo scopo di sondare la motivazione che ti spinge a candidarti per quell’azienda per verificare se si tratta di un semplice “mi serve un lavoro” oppure “voglio fare QUESTO lavoro!”