Collocamento mirato l. 68/99 imprese

Indice

L’inserimento lavorativo delle persone disabili è disciplinato dalla legge 68/99 che prevede l’obbligo per i datori di lavoro privati e pubblici che occupano più di 15 dipendenti, di riservare una quota di posti a lavoratori disabili e lavoratori appartenenti alle categorie protette. L’ufficio competente per la gestione della 68/99 in Valle d’Aosta è il Centro per il Diritto al Llavoro dei Disabili e degli Svantaggiati, presso il Centro per l’Impiego di Aosta.

Soggetti all’obbligo di assunzione

  • I datori di lavoro che occupano da 15 a 35 dipendenti (solo nel caso in cui dall’entrata in vigore della Legge, il 18/01/2000, abbiano fatto nuove assunzioni):  nella misura di 1 lavoratore disabile 
  • I datori di lavoro che occupano da 36 a 50 dipendenti: nella misura di 2 lavoratori disabili
  • I datori di lavoro che occupano più di 50 dipendenti: nella misura di una quota pari al 7% degli occupati  e all’1% di lavoratori appartenenti alle cosiddetti “categorie protette” ovvero vedove e orfani del lavoro, profughi…

Per determinare il numero di lavoratori disabili e appartenenti alle categorie protette da assumere è necessario calcolare la “base di computo” escludendo dal totale dei dipendenti alcune categorie di lavoratori. Apri il link con le esclusioni

Prospetto informativo

Annualmente i datori di lavoro devono inviare il prospetto informativo contenente la fotografia della situazione occupazionale aziendale.

L’invio del prospetto informativo va effettuato tramite il sistema S.A.R.E. Valle d’Aosta, già in uso per le Comunicazioni Obbligatorie. Accedi al SARE – Comunicazioni obbligatorie online.

Scopertura quota di riserva. Cosa fare

I datori di lavoro hanno 60 giorni dal momento in cui insorge l’obbligo per mettersi in regola con quanto previsto dalla legge 68/99 attraverso le modalità previste per gli enti pubblici e le aziende.

Servizi erogati

Per realizzare inserimenti mirati di lavoratori disabili, migliorarne la qualità e la tenuta nel tempo e supportare i datori di lavoro nell’individuazione della persona più adatta, il Centro per il Diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati mette a disposizione dei datori di lavoro:

  • consulenze personalizzate per approfondire le caratteristiche del posto di lavoro, anche attraverso visite in azienda;
  • la pubblicazione in forma anomina dell’offerta di lavoro e la raccolta, per conto dell’azienda, di autocandidature delle persone iscritte alla L. 68;
  • la predisposizione di rose di candidati iscritti al collocamento mirato in possesso delle caratteristiche corrispondenti alle richieste dell’azienda;
  • il supporto nella selezione attraverso il precontatto telefonico dei candidati, la presentazione al datore di lavoro dei profili dei candidati, la messa a disposizione per i colloqui di spazi presso i locali del Centro per il diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati;
  • la realizzazione di percorsi di formazione e pre-inserimento in azienda in favore di lavoratori disabili in carico al Centro per il Diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati
  • la realizzazione di interventi di monitoraggio post-assunzione finalizzati a prevenire/gestire eventuali criticità dell’inserimento lavorativo.

Il Piano triennale di Politica del lavoro mette a disposizione dei datori di lavoro diversi benefici economici anche per l’assunzione di lavoratori disabili.

Si precisa inoltre che dal 5 ottobre 2013, la Giunta Regionale ha sospeso la ricevibilità delle richieste di contributi a fondo perso, ai sensi della DGR 1606/2013. 

Simulatore

Scarica il file in formato xls

per effettuare una simulazione e verificare la situazione dell’azienda. 

Clicca sull’icona per scaricare

Accordo Quadro Convenzioni art. 14

Il 12 luglio 2017 è stato siglato tra Amministrazione regionale e parti sociali l’Accordo Quadro per la stipula di convenzioni finalizzate all’integrazione lavorativa di persone con disabilità che presentino particolari difficoltà di inserimento nel ciclo lavorativo ordinario, come previsto dal decreto legislativo 276/03.

L’Accordo prevede che tutte le imprese possano affidare commesse di lavoro a cooperative sociali di tipo B,  con la sottoscrizione di apposita convenzione con l’Amministrazien regionale ed un cooperativa sociale di tipo B;le cooperative sociali coinvolte effettuano quindi l’assunzione di lavoratori con disabilità e si impegnano ad accompagnare il lavoratore nel processo di integrazione lavorativa attraverso un progetto individualizzato finalizzato a supportare sia l’apprendimento delle mansioni sia l’inclusione nel contesto aziendale.

Le imprese tenute all’obbligo di assunzione di una quota di lavoratori con disabilità, prevista dalla legge 68/99, possono computare nella quota di riserva i lavoratori assunti dalla cooperativa.

L’Ufficio regionale competente per la gestione del collocamento mirato, in raccordo con i servizi sociali di territorio, provvederà ad individuare i lavoratori disabili da inserire, tra i soggetti iscritti nell’elenco di cui all’art. 8 della Legge 68/99, tenuto conto della compatibilità tra l’attività svolta dalla cooperativa, il profilo del lavoratore, il luogo di lavoro e con la residenza del disabile.

Link all’albo delle cooperative sociali valdostane

Dichiarazioni di ottemperanza

La partecipazione delle aziende a bandi per appalti pubblici, l’intrattenimento di rapporti convenzionali o di concessione con pubbliche amministrazioni, è subordinata al pieno rispetto di quanto previsto dalla Legge 68/99.

L’ottemperanza agli obblighi di legge può essere richiesta anche per la concessione di contributi economici e finanziamenti.

L’ottemperanza può sempre essere autocertificata dall’azienda.

Per essere considerati in regola con gli obblighi previsti in materia di collocamento mirato è necessario avere la quota di riserva interamente coperta con assunzioni oppure aver attivato uno degli strumenti previsti dalla legge per adempiere all’obbligo.

Le Pubbliche Amministrazioni, le società dotate di personalità giuridica di diritto pubblico e le società quali organismi di attestazione autorizzate che svolgono funzioni di natura pubblicistica che ricevono l’autocertificazione possono richiedere successivamente al Centro per il Diritto al Lavoro dei Disabili e degli Svantaggiati la verifica circa la veridicità di quanto dichiarato dal legale rappresentate dell’azienda, ovvero se il datore di lavoro sia effettivamente in regola con gli obblighi della legge 68/99.

La richiesta di verifica deve essere inviata al DIPARTIMENTO POLITICHE DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE – POLITICHE PER L’IMPIEGO – CENTRO PER IL DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI E DEGLI SVANTAGGIATI, VIA COLONNELLO ALESSI, 4 – 11100  AOSTA.

tramite:

 pec: politiche_lavoro@pec.regione.vda.it

 fax:  0165/31334.

Si invitano le pubbliche amministrazioni ad inviare le richieste esclusivamente tramite pec.

Istruzioni 

MODALITA’ DI ASSUNZIONE O DI ASSOLVIMENTO DELL’OBBLIGO

I datori di lavoro hanno 60 giorni dal momento in cui insorge l’obbligo per mettersi in regola con quanto previsto dalla legge 68/99 con le diverse modalità.

Da questo link è possibile accedere alla modulistica necessaria per le diverse modalità.

Datori di lavoro privati:

  1. l’assunzione nominativa, 
  2. l’assunzione numerica attraverso la procedura della chiamata pubblica su presenza. 
  3. la convenzione prevista dall’art 11 L.68/99: si tratta di un accordo attraverso il quale si definisce un programma di assunzioni finalizzato alla progressiva copertura della quota di riserva. I criteri per la stipula delle convenzioni sono previste dalla deliberazione n. 82 del 12/10/2000 della Commissione Regionale per l’Impiego
  4. il riconoscimento nella quota d’obbligo di lavoratori disabili già in forza. 

Datori di lavoro pubblici:

  1. l’assunzione attraverso concorsi pubblici (riservati o con riserva di posti)
  2. l’assunzione numerica attraverso la procedura della chiamata pubblica su presenza
  3. l’assunzione nominativa possibile esclusivamente nell’ambito di convenzioni 
  4. la convenzione prevista dall’art 11 L.68/99: si tratta di un accordo attraverso il quale si definisce un programma di assunzioni finalizzato alla progressiva copertura della quota di riserva. I criteri per la stipula delle convenzioni sono previste dalla deliberazione n. 89 del 23/07/2002 della Commissione Regionale per l’Impiego
  5. il riconoscimento nella quota d’obbligo di lavoratori disabili già in forza. 

Esclusioni

CATEGORIE DI LAVORATORI da ESCLUDERE al fine di determinare il numero netto di dipendenti (BASE di COMPUTO) sul quale calcolare il numero di lavoratori disabili o appartenenti alle categorie protette da assumere: 

  • I lavoratori disabili e i lavoratori appartenenti alle categorie protette ex-art. 18
  • I contratti a termine inferiori a 6 mesi
  • I soci di cooperative di produzione-lavoro
  • I dirigenti
  • Gli apprendisti
  • I contratti di inserimento
  • I lavoratori temporanei presso l’impresa utilizzatrice
  • I lavoratori a domicilio
  • I lavoratori assunti per attività da svolgersi esclusivamente all’estero (per la durata di tale attività)
  • I lavoratori che aderiscono al programma di emersione 
  • I lavoratori acquisiti per passaggio di appalto (imprese di pulizia)
  • I contratti part-time e intermittenti si contano in proporzione all’orario effettivamente svolto (deve quindi essere sottratta la parte non lavorata)

Sulla base dell’appartenenza dell’azienda a “settori particolari” sono previste ulteriori esclusioni che incidono sulla determinazione della base di computo per il calcolo della quota di riserva dei lavoratori DISABILI.

 SETTORI CATEGORIE DI LAVORATORI DA ESCLUDERE
 trasporti terrestri aerei e marittimi personale viaggiante
 impianti a fune personale direttamente adibito alle areee di operative di esercizio e regolarità dell’attività di trasporto
 edilizia personale di cantiere addetti al rasporto di settore personale adibito ai montaggi industriali o impiantistici e relative opere di manutenzione svolte in cantiere
 autotrasporto personale viaggiiante
 raccolta e trasporto rifiuti personale viaggiante
 mimerario personale di sottosuolo
 servizi di politizia, protezione civile e difesa nazionale personale operativo

Per i seguenti settori, la quota di riserva si computa esclusivamente con riferimento al personale tecnico-esecutivo e svolgente funzioni amministrative:

  • Partiti politici e organizzazioni sindacali
  • Organizzazioni senza scopo di lucro che operano nel campo della solidarietà sociale, assistenza, riabilitazione
  • Istituti scolastici religiosi
  • Enti e associazioni di arte e cultura

Deroghe

La Legge 68/99 individua alcune situazioni particolari che incidono sull’obbligatorietà delle assunzioni:

  1. L’esonero parziale dagli obblighi: nei casi di faticosità, pericolosità, particolari modalità di svolgimento della prestazione lavorativa, ed in assenza di assenza di mansioni compatibili con le caratteristiche dei disabili iscritti nell’elenco del collocamento mirato, il datore di lavoro può essere autorizzato per un periodo determinato a non effettuare una parte delle assunzioni, versando, per ciascuna unità non assunta, un contributo esonerativo di € 30,64 per ogni giorno lavorativo compreso nel periodo autorizzato. 
  2. La compensazione territoriale: il datore di lavoro può assumere nelle unità produttive di una certa Provincia un numero minore di persone disabili, assumendo, in compensazione, un maggior numero di persone disabili nelle unità produttive di altre Province. La compensazione territoriale opera automaticamente sulla base della sola dichiarazione del datore di lavoro, attraverso la presentazione annuale del prospetto informativo. La medesima possibilitàè estesa alle aziende che fanno parte di “un gruppo”;
  3. La sospensione temporaneadegli obblighi (art 3 co. 5 L68/99 e art. 4 DPR 333/00): gli obblighi di assunzione sono temporaneamente sospesi qualora il datore di lavoro si trovi in situazioni di crisi aziendale, in particolare:  
  • Nel caso di ricorso a procedure di mobilità: gli obblighi sono sospesi per la durata della procedura di mobilità e, nel caso in cui la procedura si concluda con almeno cinque licenziamenti, per il periodo in cui permane il diritto di precedenza all’assunzione (6 mesi). In questo caso la sospensione opera a livello nazionale (per le aziende con unità produttive ubicate in più province).
  • Nel caso di ricorso ai contratti di solidarietà e cassa integrazione guadagni straordinaria: gli obblighi sono sospesi per la durata dei programmi e per il singolo ambito provinciale e in proporzione all’attività lavorativa effettivamente.

Benefici

Il Piano triennale di Politica del lavoro mette a disposizione dei datori di lavoro diversi incentivi per l’assunzione di lavoratori disabili.

Altri benefici economici sono previsti dalla Lr 54/1981, come integrata dalla Lr 89/1983 Fac simile modulo da completare su carta intestata dell’azienda richiedente 

Modulo richiesta contributi

Clicca sull’icona per scaricare

Istruzioni

Clicca sull’icona per scaricare

DeMinimis

Clicca sull’icona per scaricare

Modulistica

Clicca per vedere la modulistica

Richiesta nullaosta assunzioni aziende private

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta di personale per assunzioni aziende private

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta ammissione convenzione aziende private

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta di esonero aziende private

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta avvio selezione con chiamate su presenza aziende private

Clicca sull’icona per scaricare

Art 4 c 3bis – Richiesta riconoscimento – legge 68-99 – 2016

Clicca sull’icona per scaricare

Art 4 c 4 -Richiesta riconoscimento in servizio – legge 68-99 – 2016

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta avvio a selezione con chiamata su presenza ENTI

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta ammissione convenzione ENTI

Clicca sull’icona per scaricare

Art 4 c 3bis – Richiesta riconoscimento – legge 68-99 ENTI

Clicca sull’icona per scaricare

Art 4 c 4 -Richiesta riconoscimento in servizio – legge 68-99 – ENTI

Clicca sull’icona per scaricare

Modulo aggiornamento situazione occupazionale

Clicca sull’icona per scaricare

Modulo word aggiornamento situazione occupazionale

Clicca sull’icona per scaricare

Richiesta ammissione convenzione L68_99

Clicca sull’icona per scaricare

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Indice

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
OhMyJob utilizza tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo clic di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito.
Ok Capito!
Rifiuto
Privacy Policy