INDENNITÀ AI SOGGETTI NON RICOMPRESI NEGLI ARTICOLI 5 E 7 DELLA L.R. 5/2020

Indice

1. Quali sono i requisiti per l’accesso alla misura?

Possono accedere alla misura coloro i quali erano residenti in Valle d’Aosta nel mese (marzo e/o aprile e/o maggio 2020), con riferimento ai medesimi mesi e per i quali hanno beneficiato di una delle seguenti indennità:

Ogni persona fisica può inoltrare un’unica domanda di indennità con riferimento a ciascun mese.

I requisiti, che devono essere  posseduti congiuntamente,  sono i seguenti:

  • essere residente in Valle d’Aosta nel mese (marzo e/o aprile e/o maggio 2020) per il quale è presentata la domanda di indennità; 
  • aver beneficiato nel mese (marzo e/o aprile e/o maggio 2020) per il quale è presentata la domanda di indennità, di una delle indennità mensili previste da:

decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, con riferimento agli articoli:

  • 27 (Indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa); 
  • 28 (Indennità lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago);
  • 29 (Indennità lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali);
  • 30 (Indennità lavoratori del settore agricolo);
  • 38 (Indennità lavoratori dello spettacolo);
  • 44 (Istituzione del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19);
  • 96 (Indennità collaboratori sportivi);

decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni dall’articolo 1, comma 1 della legge 17 luglio 2020, n. 77, con riferimento agli articoli:

  • 78 (Modifiche all’articolo 44 recante istituzione del Fondo per il reddito di ultima istanza a favore dei lavoratori danneggiati dal virus COVID-19); 
  • 84 (Nuove indennità per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19);
  • 85 (Indennità per i lavoratori domestici);
  • 98 (Disposizioni in materia di lavoratori sportivi).
  • non avere diritto, per il mese di aprile 2020, alle indennità di cui agli articoli 5 (“indennizzo per la sospensione dell’attività lavorativa”) e 7 (“indennità alle categorie prive di sostegno al reddito”) della l.r. 5/2020, e quindi, per tale motivo, non avere presentato istanza, per il mese di aprile 2020, per le medesime indennità. 

Si precisa che coloro che possiedono i requisiti per accedere alle misure degli art. 5 e 7 della l.r. 5/2020 ma non hanno inoltrato istanza per accedere a tali indennità, non possono accedere alla presente misura.

In altri termini, non è sufficiente NON aver presentato domanda per le indennità di cui agli articoli 5 e 7 della l.r. 5/2020, ma è necessario NON aver avuto i requisiti per presentare la domanda ai sensi dei medesimi articoli, indipendentemente dal fatto di aver presentato o meno la relativa istanza entro il 31 luglio.

Per la verifica del possesso dei requisiti di accesso ai benefici di cui agli articoli 5 e 7 della l.r. 5/2020 si rimanda ai seguenti link: 

Non è sufficiente avere presenta domanda per gli indennizzi di cui agli articoli 78, 84, 85 e 98 del d.l. 34/2020 (Misure urgenti in materia di salute, sostengo al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica COVID-19) convertito, con modificazioni, dalla legge 17 giugno 2020, n. 77, ma è necessario che la domanda si stata accettata e il benefico erogato.

2. A quanto ammonta l’indennità?

L’indennità prevista dalla misura è pari a 400 euro al mese, per ogni mese, marzo e/o aprile e/o maggio 2020, in cui risultano soddisfatti tutti i requisiti richiesti.

3. L’indennità è cumulabile con quelle previste agli articoli 5 e 7 della legge regionale 5/2020?

No, tale cumulo non è consentito.

4. L’indennità della presente misura è cumulabile con il bonus figli a carico (art. 10 l.r. 5/2020), il bonus affitto universitari (art. 7 c.4) e l’indennizzo per canoni di locazione non abitativi (art. 6)? 

Si, tali cumuli sono consentiti

5. Il codice iban da indicare nella domanda deve essere riferito ad un conto intestato o cointestato al beneficiario?

 Sì, in caso contrario l’accredito verrà respinto dal sistema di pagamento.

6. L’indennizzo della presente misura verrà erogato a tutti quelli che presentano domanda?

Gli indennizzi sono concessi secondo l’ordine cronologico di presentazione (data e ora) e nei limiti delle disponibilità di bilancio. 

7. Qual è il termine di presentazione delle domande?

Le domande potranno essere presentate sino al 15 settembre 2020.

8. Come faccio a sapere se la mia domanda è stata inoltrata ?

L’utente, una volta che ha completato la procedura, riceverà una mail di conferma con il numero di protocollo della propria domanda.

Deliberazione della Giunta regionale n. 668/2020

Clicca sull’icona per scaricare

Supporto

Call center  800 006 300 – tasto 3
Orario: dal lunedì al venerdì 9.00-12.00 / 14.00-17.00

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Indice

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email