INDENNIZZO AI LAVORATORI DIPENDENTI CHE BENEFICIANO DI AMMORTIZZATORI SOCIALI

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su telegram

Indice

1. CHI SONO I BENEFICIARI? QUALI REQUISITI DEVONO AVERE?

I beneficiari della misura sono i lavoratori dipendenti, con un contratto di lavoro:

  • a tempo indeterminato
  • a tempo determinato

in possesso dei seguenti requisiti:

1) essere residenti in Valle d’Aosta nel mese (aprile e/o maggio 2020) per il quale è presentata la domanda di indennizzo; 

2) aver beneficiato nel mese (aprile e/o maggio 2020) per il quale è presentata la domanda di indennizzo per almeno sei giornate intere di cassa integrazione guadagni ordinaria (CIGO), in deroga (CIGD), CISOA, assegno ordinario (FIS) o FSBA attivati per l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Per accedere all’indennizzo per entrambi i mesi, è necessario il lavoratore soddisfi i requisiti su entrambi i mesi. Il requisito delle 6 giornate (o delle 40 ore) deve essere posseduto per il mese per cui si fa domanda (aprile e/o maggio), e non congiuntamente fra i due mesi di aprile e maggio.

Esempi:

Se un lavoratore ha maturato 6 giornate di cassa integrazione ad aprile e 4 a maggio, egli ha diritto all’indennizzo solo per il mese di aprile.
Se il lavoratore ha meno di 6 giornate ad aprile e 6 o più giornate a maggio, ha diritto solo per il mese di maggio
Infine, se il lavoratore ha maturato 6 o più giornate per il mese di aprile e maggio, ha diritto all’indennizzo per entrambi i mesi.

Al fine del computo delle sei giornate per mese necessarie per poter accedere all’indennizzo mensile, si precisa quanto segue:

  • per “giornata intera” quella costituita da tutte le ore di lavoro previste contrattualmente per quella giornata;
  • nel caso in cui il lavoratore dipendente non abbia beneficiato degli ammortizzatori sociali per almeno sei giornate intere, ma comunque per più giornate nel mese solamente per una quota parte dell’orario di lavoro giornaliero, il requisito si intende comunque soddisfatto se complessivamente il medesimo lavoratore attesti di aver beneficiato complessivamente nel mese di aprile e/o maggio, indipendentemente dall’orario di lavoro, di almeno 40 ore totali (confrontabili con 6 giornate di lavoro) di un ammortizzatore sociale. 

Tale requisito è richiesto indifferentemente per tutte le tipologie contrattuali compresi i lavoratori a tempo parziale e i lavoratori a chiamata.

2. A QUANTO AMMONTA l’INDENNIZZO?

L’indennizzo previsto dalla misura è di 200 euro per i mesi di aprile e maggio 2020.

Tale indennizzo è corrisposto per l’intero importo sia nei casi di sospensione dell’attività che nei casi di riduzione di orario di lavoro.

Nel caso di contratti di lavoro part time, l’indennizzo è proporzionalmente ridotto alla percentuale di orario parziale che potrà essere calcolata anche eventualmente sommando le percentuali di part time relative a più contratti contemporanei di cui il soggetto è titolare.

Nel caso di contratto a chiamata l’indennizzo è concesso in proporzione ai giorni di cassa integrazione richiesti dal datore di lavoro relativi ai mesi di aprile e maggio, considerando “mese intero” le ventisei giornate, cioè si applicano le seguenti formule: 

  • numero di giornate = numero totale di ore beneficiate di ammortizzatori sociali nel mese 2020/6,67
  • importo dovuto dell’indennizzo: 200 euro/26 x numero di giornate calcolate secondo la precedente formula.

3. PUO ACCEDERE AL BENEFICIO IL LAVORATORE CHE HA TERMINATO DI BENEFICIARE DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI NEI MESI DI APRILE/MAGGIO 2020?

Nel caso di interruzione, per qualsivoglia causa, nel corso dei mesi di aprile/maggio dell’erogazione al lavoratore di un ammortizzatore sociale, il lavoratore stesso conserva il diritto di accedere all’indennizzo se ha raggiunto il requisito minimo di aver beneficiato di almeno sei giornate di un ammortizzatore sociale nelle modalità descritte precedentemente. 

4. PUO’ ACCEDERE AL BENEFICIO IL LAVORATORE CHE HA MODIFICATO LA SUA PERCENTUALE DI LAVORO NEI MESI DI APRILE E MAGGIO 2020?

Sì, nel caso di modifica della percentuale di lavoro eventualmente intervenuta nei mesi di aprile o maggio 2020, rileva la percentuale di lavoro inizialmente prevista all’inizio di ogni mese, ciò vale anche nel caso di contratti succedutisi nel tempo anche con datori di lavoro diversi.

5. COSA DEVE AUTOCERTIFICARE IL DIPENDENTE TITOLARE DI PIU’ CONTRATTI DI LAVORO DIPENDENTE?

  • nel caso in cui il lavoratore usufruisca di ammortizzatori sociali per solo un contratto di lavoro, questi può accedere all’indennizzo, se soddisfa i requisiti di accesso al beneficio, inserendo i dati del contratto medesimo;
  • nel caso in cui il lavoratore usufruisca di ammortizzatori sociali per più contratti di lavoro, il medesimo deve inserire i dati di tutti contratti di cui è titolare.

6. L’INDENNIZZO è cumulabile con il beneficio di cui all’art. 7 (“Indennittà per le categorie prive di altre modalità di sostegno al reddito”)? 

No.

7. L’indennizzo di cui alla presente misura è cumulabile con il bonus figli a carico (art. 10 l.r. 5/2020), il bonus affitto universitari (art. 7 c.1, LETT. G) E L’indennizzo per canoni di locazione non abitativi (art. 6)? 

Si, tali cumuli sono consentiti.

8. Il codice IBAN da indicare nella domanda deve essere riferito ad un conto intestato o cointestato al benficiario?

 Sì, in caso contrario l’accredito verrà respinto dal sistema di pagamento.

9. L’indennizzo della presente misura verrà erogato a tutti quelli che presentano domanda?

Gli indennizzi sono concessi secondo l’ordine cronologico di presentazione (data e ora) e nei limiti delle disponibilità di bilancio. 

10. Qual è il termine di presentazione delle domande su questa misura?

Le domande potranno essere presentate sino al 15 settembre 2020.

11. Come faccio a sapere se la mia domanda è stata inoltrata ?

L’utente, una volta che ha completato la procedura, riceverà una mail di conferma con il numero di protocollo della propria domanda.

Deliberazione della Giunta regionale n. 686/2020

Clicca sull’icona per scaricare

Supporto

Call center  800 006 300 – tasto 3
Orario: dal lunedì al venerdì 9.00-12.00 / 14.00-17.00

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Indice