Tavola disegno 3servizio civile cover fb

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE: 12 POSTI PER TRAIT D’UNION

C’è tempo fino al 17 febbraio 2021 ore 14.00 per candidarsi attraverso il sistema DOL (Domanda On Line) all’indirizzo 
https://domandaonline.serviziocivile.it
Per accedere al sistema è necessario essere in possesso del codice SPID

Due i progetti approvati: “Mosaico, giovani tessere in una comunità che cresce” per 8 posti e “Migrazioni, culture, intrecci” per 4 posti. Il primo si rivolge a minori ospiti delle comunità gestite dalle Cooperative Noi e Gli Altri e La Libellula. Il secondo opera nel settore dell’immigrazione presso i servizi delle Cooperative La Sorgente e L’Esprit à l’Envers.

All’atto delle compilazione della domanda, occorre non solo scegliere il progetto (che deve solo essere uno), ma anche indicare la sede presso cui si intende svolgere il servizio.

Stante l’articolazione dei progetti, si suggerisce di scrivere preventivamente una mail a consorzio@traitdunion.org, lasciando i propri dati e indicando il progetto per il quale ci si intende candidare.

Sarete ricontattati e orientati nella scelta, in base al vostro profilo.

La selezione avverrà tramite colloquio nel mese di febbraio. L’avvio del servizio, che dura 12 mesi, è previsto nel mese di maggio 2021.

L’impegno è di 1145 ore su base annua, per la quale viene corrisposta un’indennità di 439,50 euro al mese.

Le ore sono comprensive di 42 ore di formazione generale e 72 ore di formazione specifica.

E’ inoltre prevista un’azione di tutoraggio, negli ultimi 3 mesi di servizio, pari a 30 ore (di cui 26 in aula e 4 di colloquio individuale), finalizzata alla costruzione di un profilo professionale.

Il servizio civile è un’esperienza formativa, riservata a giovani fra i 18 e i 29 anni non ancora compiuti, che consente loro di effettuare un’esperienza significativa, di scoprire le proprie attitudini e di orientarsi nel mondo del lavoro.

SCHEDE PROGETTO

MOSAICO: GIOVANI TESSERE DI UNA COMUNITÀ CHE CRESCE

TITOLO DEL PROGETTO:

MOSAICO: GIOVANI TESSERE DI UNA COMUNITÀ CHE CRESCE.

n. posti 8 cosi distribuiti:

2 posti COMUNITA’ PER MINORI PETIT FOYER, Aosta, codice sede 171102 (Cooperativa La Libellula)
2 posti COMUNITA’ PER MINORI LA RUCHE, Saint Christophe codice sede 171104 (Cooperativa La Libellula)
4 posti Comunità Adolescenti Maison d’Accueil, Sarre, codice sede 171137 (Cooperativa Noi e gli Altri)

Si tratta di spazi in cui i bambini e ragazzi che sono ospitati vivono 24 ore su 24. Di conseguenza le attività che vengono sviluppate sono quelle che quotidianamente si svolgono in una famiglia.

I volontari saranno sempre affiancati dal personale che opera nelle comunità (in particolare educatori professionali). 

Le mansioni in cui i volontari saranno coinvolti, sono:

  • Accudimento dei minori (differenziato per fascia di età), 
  • Relazione di aiuto con i minori sulla base delle indicazioni fornite dagli Operatori, 
  • Sostengo nello svolgimento delle attività scolastiche 
  • Conduzione di attività ludico-ricreative
  • Accompagnamento dei minori sul territorio 
  • Preparazione e somministrazione dei pasti 
  • Riordino e pulizia degli spazi comuni 
  • Compilazione di moduli, imputazione dati e stesura di reportistica 
  • Colloqui con Educatori e il Responsabile di Servizio (OLP)
  • Partecipazione alle Riunioni di Servizio

Agli operatori volontari viene fornito il vitto, se rientrante nelle ore di servizio

Va precisato come vi siano 3 posti destinati a giovani in possesso del diploma di scuola media inferiore. 

A loro verranno assegnate le mansioni sopra elencate, eccezion fatta per il “sostegno nello svolgimento delle attività scolastiche”

Per la buona riuscita del progetto MOSAICO i Volontari SCU sono tenuti a garantire:

  • Rispetto del Codice Etico della Cooperativa Sociale.
  • Rispetto del Regolamento Interno delle Comunità Socio-Educative.
  • Rispetto delle norme in materia di tutela e protezione dei dati personali (GDPR – Regolamenti UE 2016/679). 
  • Rispetto delle norme in materia di sicurezza sul luogo di lavoro (L. 81/2008).
  • Rispetto delle disposizioni in materia di preparazione e somministrazione degli alimenti (HACCP).
  • Puntualità oraria nel presentarsi in struttura ad inizio turno.
  • Flessibilità oraria a fine turno, qualora si presenti una situazione straordinaria da gestire insieme agli Educatori (le ore in esubero vengono recuperate entro le due settimane successive).
  • Igiene personale e abbigliamento adeguati al contesto. 
  • Disponibilità ad operare anche nei festivi, secondo una turnazione equa, trasparente e condivisa tra Volontari SCU.
  • Disponibilità a condurre gli automezzi messi a disposizione delle Comunità Socio-Educative (se in possesso di patente e previo addestramento da parte degli Educatori).

Viene richiesto il possesso della patente di tipo B. considerato il fatto che la maggior parte delle attività viene svolta all’esterno delle struttura

AZIONI DI SOSTEGNO:

sono previste ulteriori azioni quali formazione e tutoraggio.

La formazione si distingue in generale e specifica:

quella generale viene svolta insieme ai 12 volontari di tutti i progetti Trait d’Union e dura 44 ore

quella specifica riguarda il singolo progetto/servizio e si articola in 72 ore

Il tutoraggio si realizza negli ultimi 3 mesi di servizio e si compone di 26 ore in gruppo e 4 di colloqui individuali. E’ un’azione di orientamento, mirata alla conoscenza del mercato del lavoro in Valle d’Aosta e alla costruzione di un profilo professionale individuale.

COME PRESENTARE DOMANDA: 

attraverso il sistema DOL (Domanda On Line) all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedere al sistema è necessario essere in possesso del codice SPID. 

E’ consigliato l’inoltro di una mail a consorzio@traitdunion.org, in cui indicare i propri dati e il progetto a cui si intende candidarsi. Sarete così ricontattati e orientati all’individuazione del servizio a voi più idoneo

Trait d’Union

Viale Partigiani, 18 AOSTA.

0165239656 – 3491880299

www.traitdunion.org 

MIGRAZIONI, CULTURE, INTRECCI

Il progetto si rivolge alla popolazione dei migranti che sono accolti presso due servizi, gestiti dalle Cooperative La Sorgente (codice sede 171124) con 3 posti e L’Esprit à l’Envers (codice sede 171129) con 1 posto.

La Sorgente fa riferimento alla propria sede di Via Binel, dove si trova il Piccolo di Albergo di Comunità, che accoglie immigrati e non solo.

Le attività sono però rivolte anche agli ospiti di altri alloggi o servizi ubicati in città.

L’Esprit à l’Envers fa invece riferimento alla sede di Via Xavier de Maistre. L’attività è però rivolta ai servizi dello SPRAR, che sono attualmente ubicati nei comuni di Champorcher, Saint Vincent, Saint Rhemy en Bosses (va precisate che molte azioni si svolgeranno nel territorio cittadino).

ATTIVITÁ D’IMPIEGO DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

Durante la prima settimana i giovani volontari si dedicheranno all’osservazione e alla comprensione del funzionamento del servizio; gradualmente affiancheranno gli operatori nelle diverse attività previste dalla tipologia di servizio. I giovani potranno osservare e comprendere il lavoro degli operatori; avranno accesso alle schede personali degli utenti sia per comprendere meglio il loro percorso migratorio, sia per sperimentarsi con la metodologia di lavoro utilizzata dagli operatori. I volontari parteciperanno alle riunioni d’équipe e ai momenti di programmazione, organizzazione e valutazione delle attività.

E’ prevista la possibilità di un tempo, all’interno dell’impegno quotidiano, da dedicare alla riflessione e alla rielaborazione individuale dell’esperienza (costruzione di un diario di bordo, analisi delle difficoltà incontrate, delle potenzialità e risorse messe in campo, ecc.).

  1. Attività all’interno del servizio

I volontari, in affiancamento al personale del servizio di accoglienza, accompagneranno gli operatori nelle diverse azioni quotidiane necessarie al raggiungimento dell’obiettivo progettuale.

Le attività in cui saranno coinvolti saranno:

  • Fornitura di vitto e alloggio e prodotti per l’igiene personale

2. Attività all’esterno del servizio

  • Accompagnamento nei diversi uffici e servizi amministrativi di competenza 
  • Inserimento nel contesto sociale e culturale di arrivo
  • Organizzazione e realizzazione di eventi e attività di sensibilizzazione rivolti alle scuole e/o alla popolazione
  • Riunioni settimanali di condivisione e monitoraggio tra operatori e migranti
  • Creazione di opportunità formative
  • Contatti con i principali enti di formazione della regione 
  • Creazione di opportunità professionalizzanti
  • Ricerca e creazione di contatti con le aziende interessate 
  • Accompagnamento dei migranti nei colloqui conoscitivi con i responsabili delle aziende
  • Supporto all’autonomia abitativa

Valutazione e rielaborazione del proprio percorso

I volontari verranno aiutati nella valutazione e nella rielaborazione della propria esperienza di Servizio Civile; questo permetterà loro di riflettere sulle potenzialità offerte dal servizio nonché sulle competenze acquisite, sulle criticità emerse durante lo svolgimento di alcune attività e sugli elementi da rinforzare.

EVENTUALI PARTICOLARI CONDIZIONI ED OBBLIGHI DI SERVIZIO ED ASPETTI ORGANIZZATIVI:

Non sono previsti particolari obblighi dei volontari tranne i comuni obblighi legati all’esperienza lavorativa come:

– attenersi alle indicazioni fornite dal responsabile del servizio

– rispettare gli utenti e gli operatori del servizio

– rispettare le norme in materia di igiene, sicurezza e salute sui luoghi di lavoro

– mantenere la necessaria riservatezza per quanto attiene dati, informazioni o conoscenze in merito a processi produttivi, agli utenti del servizio e a ogni altro elemento acquisito durante lo svolgimento del servizio civile

– mantenere il dovuto rispetto nei confronti di cose, luoghi e di ogni altro obbligo legato all’etica professionale

Dato il particolare target di riferimento, è preferibile la conoscenza di lingue straniere, in particolare della lingua inglese. Sono preferibili conoscenze basilari nell’utilizzo del PC e il possesso di patente auto per gli spostamenti necessari

AZIONI DI SOSTEGNO:

sono previste ulteriori azioni quali formazione e tutoraggio.

La formazione si distingue in generale e specifica:

quella generale viene svolta insieme ai 12 volontari di tutti i progetti Trait d’Union e dura 44 ore

quella specifica riguarda il singolo progetto/servizio e si articola in 72 ore

Il tutoraggio si realizza negli ultimi 3 mesi di servizio e si compone di 26 ore in gruppo e 4 di colloqui individuali. E’ un’azione di orientamento, mirata alla conoscenza del mercato del lavoro in Valle d’Aosta e alla costruzione di un profilo professionale individuale.

COME PRESENTARE DOMANDA: 

attraverso il sistema DOL (Domanda On Line) all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedere al sistema è necessario essere in possesso del codice SPID. 

E’ consigliato l’inoltro di una mail a consorzio@traitdunion.org, in cui indicare i propri dati e il progetto a cui si intende candidarsi. Sarete così ricontattati e orientati all’individuazione del servizio a voi più idoneo

Trait d’Union

Viale Partigiani, 18 AOSTA.

0165239656 – 3491880299

www.traitdunion.org 

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando a utilizzare questo sito accetti l’utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni.